Come Fotografare il Cibo: 5 trucchi per fare bellissime foto food

A tutti noi è capitato almeno una volta di trovarci di fronte ad un buonissimo cibo, magari durante una cena con gli amici o col partner, e di essere presi all’improvviso dalla tentazione di fotografarlo col nostro smartphone o con una macchina fotografica digitale. Molto spesso però, se non si conoscono alcuni trucchi su come fotografare il cibo si otterranno soltanto immagini che non rendono giustizia al gustoso piatto che stiamo mangiando al ristorante o a casa nostra.


Guida alla Fotografia di Cibo


Per fotografare il cibo e creare delle immagini che facciano venire l’acquolina a chi le sta guardando bisogna fare attenzione ad alcune cose prima di premere il pulsante di scatto della nostra fotocamera. In questo articolo ho raccolto per te alcuni utili trucchi che ti serviranno per iniziare a fotografare il cibo in modo professionale e che mi hanno aiutato durante la mia carriera di fotografo food.

immagine food di piatto di pasta al pomodoro

1. Inizia a fotografare il cibo usando la luce naturale

La prima cosa da considerare quando si inizia a fotografare il cibo è la luce. Ti consiglio, specialmente se sono le prime volte che ti trovi a fare foto di cibo, di usare come fonte luminosa la luce naturale che entra da una grande finestra situata dietro o di fianco rispetto al soggetto. Questo tipo di illuminazione permette di evidenziare la texture e i colori del cibo e dona un aspetto tridimensionale all’immagine.

schema luci fotografia cibo

Per avere la migliore qualità di luce conviene avvicinare il soggetto il più possibile alla fonte di luce ed usare una finestra che non sia illuminata direttamente dal sole. Se la finestra è illuminata direttamente dal sole meglio tirare le tende o usare un telo diffusore per ottenere un’illuminazione più morbida e piacevole. Poiché in questo setup fotografico la maggior parte della luce proviene da dietro, dovrai aggiungere un pannello riflettente bianco per illuminare la parte frontale dell’alimento.

fotografarecibo con luce naturale

Il vantaggio principale di usare la luce naturale è dato dal fatto che la luce del sole contiene l’intero spettro cromatico, questo significa che i colori delle pietanze verranno resi in modo naturale nell’immagine finale. Inoltre, la luce del sole è gratis e non avrai bisogno di comprare costosi flash fotografici per iniziare a fotografare il cibo. Se non hai a disposizione una fotocamera digitale puoi usare il tuo smartphone, ti consiglio però di evitare di usare il flash del telefono. Questo infatti, essendo una fonte di illuminazione molto piccola emette una luce dura che farà apparire le tue foto di cibo piatte e prive di vita.

2. Usare la composizione fotografica nella fotografia di alimenti

Dopo aver creato la giusta illuminazione per esaltare le caratteristiche del cibo, la seconda cosa da considerare per fotografare il cibo in modo professionale consiste nel prestare attenzione alla composizione. In questo articolo trovi una spiegazione dettagliata su come usare la composizione fotografica quando ti trovi a fotografare dei cibi.

composizione fotografica per foto di  cibo

Esistono diverse regole di composizione fotografica: regola dei terzi, regola dei dispari, sezione aurea, ecc. Ma la cosa più importante quando si crea una foto di cibo è avere in mente un’idea di qual è il risultato finale che si vuole ottenere e come i vari alimenti devono apparire nell’immagine. Ti consiglio di creare un disegno o di pre-visualizzare la disposizione dei vari elementi all’interno della foto prima di portare il cibo all’interno del set fotografico.

come fotografare il cibo

Un utile trucco per fotografare il cibo in modo professionale consiste nel conservare alcuni ingredienti freschi ed aggiungerli solo dopo aver impiattato la pietanza invece di mischiarli tutti assieme nel piatto. In questo modo nelle tue immagini di cibo verranno esaltati tutti gli ingredienti che compongono la ricetta. Ad esempio, se devi fotografare un piatto di pasta al pesto prova ad aggiungere in modo ordinato qualche foglia di basilico fresco sopra la pasta e qualche pezzo di formaggio e pinoli intorno al piatto.

3. Trova il tuo stile per fare delle foto food perfette per i social

Se provi a cercare su Instagram gli account dei food blogger ed influencer di maggior successo, vedrai che le immagini di cibo che pubblicano sono tutte caratterizzate da un’atmosfera specifica. Chi visita il tuo profilo Instagram deve capire subito qual è il tuo stile e che cosa lega le tue foto di cibo fra loro. Questo non significa che devi fotografare il cibo sempre allo stesso modo!

foto light painting di macinino caffè

Esistono vari modi per creare il proprio stile distintivo, ad esempio potresti usare sempre lo stesso tipo di illuminazione, angolo di ripresa, accessori o altro. Però il modo migliore e più frequentemente usato per creare un senso di armonia fra le immagini di cibo è attraverso l’uso del colore. Alcuni fotografi preferiscono colori più allegri ed energetici come il giallo ed il rosso mentre altri preferiscono colori più sobri e tranquilli come il marrone o l’azzurro.

foto food professionale

A questo proposito, ti consiglio di pubblicare le tue immagini in modo che la successione delle foto di cibo sul tuo account Instagram o Facebook faccia capire subito allo spettatore qual è il tuo stile principale. Seguendo questo trucco è possibile associare a ciascun influencer di cibo uno specifico stile che lo rende immediatamente riconoscibile e lo distingue da tutti gli altri.


Sei appassionato di Fotografia di Cibo? Iscriviti al mio canale Youtube dove troverai numerosi tutorial fotografici.


4. Come scegliere la migliore prospettiva per fotografare il cibo

Un altro trucco per fotografare il cibo consiste nel scegliere la giusta prospettiva in base al piatto che hai davanti. Anche il cibo, come le persone, ha un lato migliore e uno peggiore, questo dipende principalmente dalla sua forma, struttura e dall’impiattamento. Un bravo fotografo food deve essere in grado di capire quale punto di vista usare in base al tipo di pietanza da fotografare. Di solito, una prospettiva a 45 gradi rispetto al piatto è il modo più comune e semplice per fotografare il cibo. Tuttavia, se il cibo da fotografare è piatto e ha poco volume, come ad esempio la pizza, ti consiglio di usare una prospettiva top-down, ovvero perpendicolare al piatto.

come fotografare la pizza

Mentre se l’alimento è piuttosto alto, come una bella fetta di torta o un hamburger è meglio se ti posizioni allo stesso livello del cibo e frontalmente, in modo che si vedano bene tutti gli strati che compongono l’hamburger o il dolce.

foto hamburger chianina su pietra

5. Modificare le foto di cibo con le App gratuite

I filtri che troviamo su Instagram, se non vengono usati correttamente, possono ridurre la qualità delle tue foto di cibo piuttosto che migliorarle. Sugli App Store si possono trovare moltissime App gratuite che ti permetteranno di post-produrre le tue immagini come un vero professionista. Alcuni esempi di App per modificare le foto di cibo sono PicsArt, VSCO e Lightroom. Attraverso queste App puoi modificare la luminosità, i colori, il contrasto, le ombre e anche aggiungere una tonalità per rendere le tue immagini uniche.

foto di cibo che vola

Se sei all’inizio ti consiglio di non esagerare, molto spesso si tende a farsi prendere dall’estro creativo e si creano immagini troppo artificiali e post-prodotte. I fotografi di cibo di solito modificano le loro foto quel tanto che basta per renderle più efficaci nel raggiungere il loro scopo: far venire l’acquolina allo spettatore.

Torna in alto